Torta salata sottosopra di scalogni

Torta salata sottosopra di scalogni

di Sergio Maria Teutonico

La torta salata sottosopra di scalogni è un capolavoro. Si ispira chiaramente alla tarte tatin, ossia la famosa torta rovesciata che di solito è a base di frutta come mele o albicocche precedentemente insaporite con burro e zucchero.

Questa versione della tarte tatin salata è perfetta da servire sia come antipasto corposo sia come particolare fine pasto in sostituzione del classico dessert. Sembra quasi di mangiare una marmellata di scalogni dolcissima e saporita, vi innamorerete di questo piatto.
Io ho voluto servire la torta salata con sopra dello yogurt bianco, trovo che la sua acidità si sposi alla perfezione col il gusto dolce degli scalogni.

Una torta salata vegetariana è un classico dei riciclo quindi ci sono moltissime varianti, potete prepararla con quelle cipolle che stanno lì nell’angolo della dispensa ferme da giorni. Darete loro nuova vita e porterete in tavola un irresistibile piatto vegetariano.

Ingredienti:

  • 60 g zucchero di canna e la stessa quantità di burro e anche di yogurt bianco
  • 60 g di aceto balsamico IGP
  • timo fresco
  • 1 kg di scalogni
  • sale
  • pepe
  • 1 disco di pasta sfoglia
Torta salata sottosopra di scalogni

Iniziare sbollentando in acqua appena salata per 10 minuti gli scalogni, privati ovviamente della buccia esterna.

Una volta pronti, scolarli e saltarli in padella con lo zucchero di canna e il burro facendoli caramellare uniformemente.

Non appena saranno caramellati, sfumare con l’aceto balsamico e regolare di sale e di pepe.

Condire con il timo.

Appena pronti disporre gli scalogni e il loro fondo di cottura in una teglia da forno rotonda del diametro di circa 26 cm.

Preriscaldare il forno a 180°C.

Adesso disporre sugli scalogni un disco di pasta sfoglia ripiegando con cura i bordi a coprire tutto.

Quindi infornare e cuocere per circa 40 minuti.

Una volta cotta la torta sottosopra rovesciarla per sformarla, decorarla con gocce di yogurt bianco e servirla.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

Pizza in teglia con salsiccia e friarielli

Risotto con verza e costine di maiale