Torta della foresta nera – Schwarzwaelder-Kirschtorte

Torta della foresta nera – Schwarzwaelder-Kirschtorte
di Sergio Maria Teutonico

La torta della foresta nera pare prenda il nome dalla Foresta Nera, un’area montuosa in Germania, famosa per i suoi ciliegi. Le ciliegie, non a caso, sono l’ingrediente che rende questa torta il capolavoro che è.
Per la base:
400 g uova
300 g farina 00
300 g zucchero semolato
100 g cacao in polvere
40 g burro fuso
Per decorare:
ciliegie
cioccolato fondente
crema di latte
zucchero a velo
Per la farcitura:
1 l crema di latte
100 g zucchero a velo
400 g ciliegie
250 g succo di ciliegia
100 g maizena
100 g Kirsch
Schwarzwaelder-Kirschtorte
Lavorare a lungo le uova con lo zucchero facendo almeno triplicare il loro volume. Incorporare al composto prima la farina e il cacao setacciati poi il burro fuso a filo. Versare in uno stampo ad anello unto e cuocere in forno per circa 35 minuti a 180°C.
Una volta cotta la base farla raffreddare capovolta.
Quando la base sarà fredda dividerla in tre parti uguali e lasciare all’aria affinché si asciughi. Nel frattempo preparare la crema di base: portare a bollore il succo di ciliegia insieme alla maizena.
Mescolare affinché il fondo non si bruci e quando la salsa sarà pronta unirvi parte delle ciliegie, mescolare con cura e lasciare freddare completamente. Incorporare quindi una parte del Kirsch.
Disporre sul piano di lavoro il primo strato della torta e cospargerlo con la salsa di ciliegie in maniera uniforme.
Sulla crema di ciliegie disporre anche uno strato di panna montata
Disporre il secondo strato di panna montata e addolcita con lo zucchero a velo.
Porre sul primo strato il secondo e cospargerlo di Kirsch puro e poi di panna.
Posizionare l’ultimo strato di torta e bagnarlo con Kirsch puro quindi decorare con la panna in maniera uniforme sia sopra che sui lati.
Con la sac a poche decorare facendo delle rosette e finire con le ciliegie. La torta deve raffreddare bene prima di essere sia farcita che servita!
Una volta distribuita la panna si potrà decorare con altre ciliegie e con cioccolato fondente lavorato in lamelle utilizzando un coltello o una grattugia larga.

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI PASTICCERIA 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

Insalata di farro, peperoni e pollo al balsamico 6

Insalata di farro, peperoni e pollo al balsamico

scuola di cucina

Sfogliata di astice e cime di rapa con olive gaetane al forno, funghi e pomodorini