Torta caprese al cioccolato

Caprese al cioccolato
di Sergio Maria Teutonico

La torta caprese, che prende il nome dal suo luogo di nascita, è una delle delizie italiane che ci invidiano in tutto il mondo. La storia della sua nascita è trita e ritrita, pare appunto che un pasticcere stesse cercando di fare una torta al cioccolato e mandorle per un gruppo di americani e dimenticò di mettere la farina nell’impasto, che infornò e servì. Per sua fortuna il risultato piacque così tanto che dall’errore passò all’invenzione geniale del secolo. La cosa più curiosa di tutta la faccenda della torta caprese è che è molto difficile trovare in giro due ricette perfettamente identiche. Cambiano le dosi e cambia la “questione farina”. La torta caprese al cioccolato deve essere preparata senza lievito e senza farina, il risultato deve essere una torta molto umida e compatta: una prelibatezza.
Ingredienti
200 g zucchero
250 g di cioccolato fondente
250 g di mandorle in polvere
200 g di burro
6 uova
cacao in polvere
zucchero a velo
caprese_2705.jpg
Lavorate burro e zucchero, aggiungete i tuorli e amalgamate il tutto.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria e mescolatelo con le mandorle tritate.
Mi raccomando non tenete il cioccolato sulla fiamma diretta e non fate bollire l’acqua se lo fate a bagnomaria, il cioccolato se raggiunge temperature troppo alte perde l’aroma.
Incorporate il composto al cioccolato a quello di burro e zucchero, aggiungete gli albumi montati a neve fermissima e versate il tutto in uno stampo imburrato e cosparso di cacao.
Infornate a 180° per 1 ora.
Evitate di aprire lo sportello del forno durante la cottura.
Cospargete la torta di abbondante zucchero a velo.
 

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI PASTICCERIA 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

strudel di agnello

Strudel di agnello e carciofi con fonduta di pecorino

Pane rustico di grano duro con pasta madre

Pane rustico di grano duro con pasta madre