Risotto alla pescatora

Risotto alla pescatora
di Sergio Maria Teutonico
Ho sempre pensato che il risotto alla pescatora fosse un connubio perfetto tra il nord Italia e il sud Italia, perché il risotto è preparato maggiormente nei paesi più freddi e il pesce è consumato maggiormente nei paesi caldi del sud, quindi, probabilmente un po’ con la mente di un bambino, l’ho sempre cucinato con gioia immaginando una tavolata enorme dove si mangia tutti insieme, senza distinzioni eccessive di origini regionali o quant’altro.
Il risotto alla pescatora è uno dei miei primi preferiti. State sereni, non è difficile la preparazione del risotto come molti “cuochi” vi fanno credere, basta seguire passo passo il procedimento esatto. Mescolare il risotto è anche rilassante, quindi prendetevi del tempo e godetevi il piatto tanto quanto la sua preparazione.
Risotto alla pescatora
Ingredienti:
500 g di frutti di mare misti
150 g calamari o totani
150 g di gamberi
400 g di riso Carnaroli
1,5 lt di fumetto di pesce
1/2 bicchiere di vino bianco
50g di olio d’ oliva extravergine
50g di burro
cipolla
aglio
prezzemolo
sale
pepe
Pulire tutto il pesce e procedere con l’apertura dei frutti di mare. Coprire con un coperchio e lasciare cuocere a fuoco medio soltanto il tempo che i molluschi si saranno aperti. Una volta che le vongole si saranno freddate, scolatele e togliete il guscio a circa la metà delle vongole, con l’aiuto di un colino filtrate il liquido che si è formato durante la cottura.
In un tegame versare l’olio, soffriggere la cipolla tritata e l’aglio (facoltativo, ovviamente). Dopodiché aggiungete i calamari tagliati a pezzetti (o a rondelle) e continuate la cottura per un paio di minuti.
Unite i gamberi, e fateli rosolare. Eliminate l’aglio e raccogliete tutto il pesce in una ciotola, tenete da parte.
Versate il riso e farlo tostare mescolando in continuazione, bagnate con il vino e lasciatelo sfumare. Aggiungete un mestolo di fumetto per volta e procedete alla cottura. Mescolate spesso.
A metà cottura unite i frutti di mare aperti precedentemente e bagnate con il loro liquido di cottura. Aggiungere il pesce e terminare la cottura.
Aggiungere il prezzemolo tritato, lasciare riposare il riso nel tegame a fuoco spento per un minuto circa senza farlo asciugare troppo. Servite ben caldo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

peperoni ripieni di zucchine e patate

Peperoni ripieni di zucchine e pane

sformato di zucchine

Tortino di patate e zucchine