Home Colazione e Brunch Petit four: pasticcini alle mandorle

Petit four: pasticcini alle mandorle

di Sergio Maria Teutonico
Petit four: pasticcini alle mandorle

Petit four: pasticcini alle mandorle

di Sergio Maria Teutonico

Con petit four s’intende tutto ciò che fa parte della piccola pasticceria. Il termine, non a caso, in francese significa “piccolo forno“. Esistono diversi tipi di petit four, ci sono sia pasticcini molto decorati e farciti che biscotti, meringhe e crostatine. Nel mio caso, oggi, vi propongo delle piccole paste di mandorla. Devono riposare una notte in frigo così da rassodarsi per bene e insaporirsi quindi potete prepararli oggi e infornarli domani per avere ottimi biscotti da colazione o per la merenda.

Ho scelto di decorarli con una ciliegia candita, mi piace il contrasto di colori. Potete usare una mandorla tostata, altri tipi di canditi oppure lasciarli così come sono.

Tra voi ci sono gli eterni amanti del cioccolato, quelli che mangiano solo dolci che lo contengono, che sia bianco, al latte o fondente. Un po’ vi capisco, per questo vi vengo incontro con una variante perfetta per voi. Aggiungete all’impasto circa 20 grammi di cacao amaro (riducendo della stessa quantità la farina di mandorle) e otterrete i vostri pasticcini al cacao. Una volta sfornati e raffreddati completamente, potrete immergere la punta nel cioccolato sciolto a bagnomaria e subito dopo nello zucchero semolato.

Ingredienti:

  • 300 g di farina di mandorle
  • 250 g di zucchero a velo
  • 4 albumi
  • 20 g di miele
  • un pizzico di sale
  • ciliegine candite e/o mandorle tostate
Petit four pasticcini alle mandorle

Mescolare la farina di mandorle con lo zucchero a velo e il pizzico di sale.
Aggiungere il miele e gli albumi e mescolare con un frullino.
Mettete il composto in una sac a poche con beccuccio a stella e formate dei ciuffetti su una placca da forno ricoperta con carta oleata.
Mettete al centro di ogni biscotto una ciliegia candita o una mandorla e lasciate riposare una notte in frigorifero.
Cuocete in forno caldo a 200° fino a quando risultano leggermente dorati.

Cercate un biscotto simile ma non amate le mandorle? Ecco per voi un’altra ricetta

ALTRI ARTICOLI DA LEGGERE



Altri articoli interessanti:

1 commento

Avatar
Sergio Maria Teutonico 10 Marzo 2015 - 3:10 pm

Ciao Cristina! Mescola il composto con il frullino elettrico, lo sbattitore insomma… se hai la forza usa pure la frusta a mano!! Saluti e grazie a te!
SMT

Reply

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ISCRIVITI ORA ALLA MIA NEWSLETTER!

Ricette, consigli, ebook gratuiti e molto altro!

Grazie per la tua iscrizione
 ne sono felice!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: