Pastiera napoletana la mia ricetta di casa per voi!

Pastiera napoletana dello Chef

di Sergio Maria Teutonico

La pastiera napoletana è un dolce tipico campano che consiste in un guscio di pasta frolla ripieno di un impasto di grano, ricotta, uova, zucchero e aromi. Io la pastiera napoletana la preparo in questo modo, è un dolce che adoro preparare e regalare ai miei più cari amici. Cucinatelo con amore e non preoccupatevi se non è perfetto, la cosa che conta è che sia buono e, in questo, la pastiera è imbattibile.
Un consiglio, lasciate riposare questa crostata di ricotta un paio di giorni, sarà ancora più buona, parola di Chef.

Ingredienti

Per il ripieno:

      • 500 g grano cotto
      • 600 g ricotta
      • 600 g zucchero semolato
      • 4 uova
      • 100 g latte
      • acqua di fiori di arancio
      • vaniglia
      • 150 g frutta candita
      • 1 scorzetta di limone grattugiata

    Per la frolla:

    • 500 g farina
    • 250 g burro
    • 150 g zucchero
    • 2 uova
    • vaniglia
Pastiera napoletana
Pastiera napoletana
Pastiera napoletana

Iniziare passando al setaccio la ricotta quindi unirvi il grano fatto cuocere precedentemente in poco latte (tutto a freddo).
Aggiungere adesso gli aromi, lo zucchero, la scorzetta di limone e le uova sbattute, in ultimo aggiungere la frutta candita.
Formare dunque un composto omogeneo. Lasciare a risposo al fresco.

Nel frattempo preparare la frolla disponendo la farina a fontana, porvi lo zucchero e il burro nel centro e impastarlo riducendolo a pomata.
Aggiungere i semi della bacca di vaniglia quindi le uova e impastare velocemente fino a formare una massa liscia e plastica.

Lasciare la frolla a riposo 30/60 minuti coperta e in frigorifero.
Recuperare la frolla, stenderla ad uno spessore di circa mezzo centimetro e foderarvi la tortiera che avrete scelto (26 cm di diametro è perfetto).

Conservare un poco di frolla per la decorazione finale.
Versare il composto di ricotta nel guscio di frolla.

Decorare con strisce di pasta frolla e ripiegare appena i bordi affinché esse aderiscano aibordi stessi. Dopo aver spennellato di uovo, infornare e cuocere in forno caldo a 160°C per circa 45minuti.

Lasciare dunque raffreddare prima di servire spolverizzando con zucchero a a velo, se vi piace.

Commenti

Lascia una risposta
  1. L’acqua di fiori d’arancio fa parte degli ingredienti tradizionali ma secondo me una buona alternativa, sicuramente più naturale, può essere una pasta di agrumi (arance in purezza ma anche mista con limone o bergamotto), ben amalgamata con la ricotta.

    • Ciao Vincenzo e grazie per questo interessante suggerimento che può essere molto valido se non si dispone di vera acqua di fiori d’arancio.
      A presto
      SMT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

e menu il menu digitale

Menu digitale per i ristoranti ecco i vantaggi potenziali

Risparmiare sulle spese del tuo ristorante? Ottimizza inventario e ordini

Inventario e ordini: il risparmio è assicurato per il tuo ristorante