Lo Chef Teutonico e le Ladies di Radio Capital presentano: le pucce salentine!

Pucce salentine
di Sergio Maria Teutonico
Rieccoci con il tanto atteso appuntamento con le mie care Ladies di Radio Capital! Oggi per le splendide Betty e Silvia ho deciso di preparare un impasto lievitato: le pucce salentine! Chiamarle “panini” è riduttivo, le pucce salentine si preparano con l’impasto del pane e a volte con quello della pizza, si farciscono con pomodorini, olive nere e peperoncino… una squisitezza! Vediamo insieme come preparare le nostre pucce salentine!
 
PUCCE SALENTINE  (3)
Ingredienti:
400 g di semola di grano duro
100 g di farina 00
300 g di acqua
15 g di sale
20 g di lievito di birra
100 g di olio extravergine di oliva
10 pomodorini dolci e maturi
1 cipolla rossa
5 pomodori secchi sott’olio
150 g olive nere
10g polpa di pomodoro
peperoncino piccante a piacere
Lavate, mondate e tagliate a pezzetti pomodori, cipolla e pomodori secchi; fateli stufare dolcemente nell’olio, poi salate, aggiungete la polpa di pomodoro e fate restringere. A cottura ultimata completate con le olive denocciolate e tagliate a metà.
Formate la fontana sulla spianatoia con le farine setacciate e iniziate a lavorare versando al centro l’acqua nella quale avrete sciolto il lievito. Aggiungete il sale ed infine 25g di olio. Mettete la pasta ottenuta in una terrina capiente, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per tre ore.
Riprendete la pasta, incorporatevi le verdure e fate lievitare per un’altra ora.
A questo punto potete formare le pagnottelle: tagliate la pasta in dieci pezzi e cercate di arrotondarli un po’, infarinateli leggermente passandoli nella semola di grano duro e disponeteli nelle teglie rivestite di carta da forno.
Infornate le “pucce” a 230°C per 35-40 minuti.
 

Lascia un commento o chiedi un consiglio:

  1. Alessandra Dice:

    Bellissima ricetta! Ho appena finito di incorporare le verdure e sto aspettando che lieviti un’altra ora, ma ho un dubbio: siccome le devo infornare in un forno a legna (di quelli prefabbricati) cambia qualcosa per quanto riguarda tempi e temperatura di cottura?
    Grazie e complimenti 🙂

    1. Sergio Maria Teutonico Autore Dice:

      il tempo di cottura diminuisce perchè immagino la temperatura sarà più alta, ma attenzione… se il forno fosse 300 gradi rischieresti di bruciare tutto, io ti consiglio una cottura … a vista! SMT

  2. Alessandra Dice:

    Siamo riusciti a mantenere una temperatura fra i 230 e i 250 gradi e si sono cotte in 35 minuti…. buonissime!!!
    Grazie comunque per la risposta 😉

  3. Ingordo Dice:

    Domani è la mia volta 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su
Close
Scegli tra i Tags
Scegli per Autore
Non perdiamoci di vista...

Le mie migliori ricette nella tua casella di posta!

SEGUI I MIEI CORSI ONLINE!
GRATIS

Tutti i miei corsi di cucina online sono pieni di informazioni preziose e hanno caratteristiche che sono certo apprezzerai!