Lo Chef Teutonico e le Ladies di Radio Capital presentano: gli spiedini di frutta e pancetta!

Spiedini di frutta e pancetta al cioccolato
di Sergio Maria Teutonico

Natale si avvicina, la frenesia dei regali, le lucine in casa e sull’albero di Natale, i bambini felici e i pacchetti colorati, il profumo di buon cibo e… la mia ricetta natalizia per le carissime Ladies di Radio Capital! Voglio dedicare loro qualche ricettina semplice ma festosa come gli spiedini di frutta e pancetta al cioccolato! Sono l’ideale da presentare come antipasto e hanno un sapore delicato, gustoso e innovativo! I datteri e le prugne si sposano benissimo con la pancetta e il cacao conferisce agli spiedini di frutta e pancetta un aroma particolare, esaltandone il gusto. Vi stupirete del sapore che vi esploderà in bocca non appena addenterete questi spiedini di frutta, scommetto che li preparerete anche dopo le feste magari come stuzzichino prima di una cena con gli amici!
Vediamo insieme come assemblare i nostri spiedini di frutta e pancetta al cioccolato!
P.s.
io odio il Natale! OH OH OH

spiedini di frutta e pancetta
Ingredienti:
20 datteri freschi
20 prugne secche
20 fette di pancetta
cioccolato fondente che più fondente non si può
spiedini di legno
Denocciolate i datteri e insieme alle prugne avvolgeteli con la pancetta, infilzate gli “involtini” a coppie con degli spiedini di legno e sistemateli su una placca da forno appena unta.
Infornate a 200°C  per 5 minuti circa per poi sfornare, disporre tutto su di un bel piatto magari con un letto di insaltina colorata e come ultimo tocco spolverizzate di cioccolato grattugiato al momento.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

Crostata di pomodori verdi

filetto alla wellington

Filetto alla Wellington (in crosta) , tutto quello che serve