Home approfondimenti Gelato in casa senza gelatiera, ecco come fare

Gelato in casa senza gelatiera, ecco come fare

di Sergio Maria Teutonico
gelateria

Gelato in casa senza gelatiera, si può fare e vi spiego come.

di Sergio Maria Teutonico

Il gelato è una preparazione dolce che piace praticamente a tutti, me compreso.
Ognuno ha il suo gusto preferito, io personalmente amo la frutta d’estate e le creme d’inverno, spesso però ci priviamo di questo piacere in casa perché non abbiamo una gelatiera per la sua preparazione.
Il vantaggio di averne una è indiscusso, ci risparmia fatica, tempo ma nulla ci vieta di preparare il gelato in casa a mano senza l’aiuto di nessun macchinario!
Il segreto per un buon gelato domestico è quello di lavorare a lungo il composto via via che esso si addensa in congelatore.
Meglio riusciamo a rompere i micro cristalli di ghiaccio che si formano e migliore sarà il risultato.

La ricetta più semplice che mi viene in mente è la seguente: panna, vaniglia, tuorli e zucchero.

Il procedimento è semplice: montate i tuorli d’uovo con lo zucchero e l’aroma di vaniglia, non smettete di lavorare il composto fino a che lo zucchero sarà completamente sciolto ( ci vuol pazienza).
Semi montate la panna e unitela al composto di uovo. Mescolate con delicatezza fino ad ottenere un composto gonfio e soffice.
Mettete in congelatore e lasciate riposare per due o tre ore.

Questo è già un inizio ma non è proprio un vero gelato, considerando che le uova sono lavorate a crudo e che magari non ne avete in casa di freschissime…

Potete provare con una tecnica leggermente più complessa per il vostro gelato:

500 g panna, 4 tuorli d’uovo, 100 g zucchero a velo, aroma di vaniglia.
1 – preparate un Bagno Maria e montatevi i tuorli con lo zucchero. L’acqua non dovrà mai bollire è importante.
Quando le uova saranno montate ( lo capirete dal colore chiarissimo che assumeranno) allora unite cento grammi di panna a temperatura ambiente e con dolcezza incorporate il tutto.
Quando il composto avrà raggiunto un consistenza setosa, ovvero velerà il cucchiaio che state utilizzando, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
2 – montate la panna che vi resta, e incorporatela con dolcezza al composto di uova.
3 – ponete il tutto in un contenitore largo e basso, mettete in congelatore e lasciate raffreddare per un’ora almeno. Quando notate che i bordi incominciano a ghiacciare allora con una spatola mescolate il gelato con dolcezza ma accuratamente. Quindi rimettete in congelatore.
4 – ripetete questa operazione più volte, ogni 30 minuti fino a che la massa sarà completamente gelata.
5 – prima di servire: togliete il gelato dal congelatore una decina di minuti prima di mangiare il gelato, lavoratelo con una spatola e servitelo.

Potete sostituire i cento grammi di panna con dello yogurt, magari alla frutta per dare aromi differenti, così come potreste mettere nel composto dei pezzetti di cioccolato o di nocciole.

Volendo però preparare un gelato alla frutta? Senza uova?

100 g latte di soia (o acqua), 200 g zucchero semolato, 200 g polpa o succo di frutta che volete, 15 g maizena, 300 g yogurt ( oppure di panna montata).

1 – intiepidite il latte di soia, scioglietevi lo zucchero lavorando con cura. Lasciate raffreddare.
2 – aggiungete al composto la frutta e lo yogurt, mescolate accuratamente.
3 – ponete il tutto in un contenitore largo e basso, mettete in congelatore e lasciate raffreddare per un’ora almeno. Quando notate che i bordi incominciano a ghiacciare allora con una spatola mescolate il gelato con dolcezza ma accuratamente. Quindi rimettete in congelatore.
4 – ripetete questa operazione più volte, ogni 30 minuti fino a che la massa sarà completamente gelata.
5 – prima di servire: togliete il gelato dal congelatore una decina di minuti prima di mangiare il gelato, lavoratelo con una spatola e servitelo.

Sono piccoli esperimenti da fare in cucina, voi provate e magari poi fatemi sapere come vi siete trovati. Io sarò qui a darvi suggerimenti e aiuto!

CUCINA CON ME, TI ASPETTO NELLA MIA SCUOLA DI CUCINA

Pubblicato la prima volta il: 12 Luglio 2014

Altri articoli interessanti:

0 commento

Avatar
elena 12 Luglio 2014 - 3:28 pm

ciao sergio,
io preparo così: monto i tuorli con lo zucchero, poi preparo una meringa italiana che aggiungo al composto di tuorli, aggiungo la panna montata e una confezione di marmellata di frutta (nel mio caso di susine, fatta in casa da mia mamma, ne avevo tantissima…).
metto tutto in congelatore.
tu sentissi che buono e che morbido che rimane!
voglio provare col tuo sistema di pastorizzare anche i tuorli.
graaazieee e buon gelato!!!

Reply
Avatar
Sergio Maria Teutonico 12 Luglio 2014 - 4:17 pm

Spettacolare Elena, grazie per le informazioni, appena posso ti prometto che provo! SMT

Reply
Avatar
francesco 13 Luglio 2014 - 8:07 am

cosa intendi x velare il cucchiaio?

Reply
Avatar
Sergio Maria Teutonico 13 Luglio 2014 - 8:37 am

buon giorno Francesco, intendo che il cucchiaio deve ricoprirsi di uno velo sottile di crema che persista.. come accade nella crema inglese. se la crema non è addensata al punto giusto essa scivola dal cucchiaio. SMT

Reply
Avatar
onorino 13 Luglio 2014 - 1:12 pm

quando ancora non avevo la gelatiera usavo un metodo per pigri , barbaro ma funzionale , mettevo l’impastatrice nel congelatore a pozzetto accesa alla velocità 1 , risultato ottimo 🙂

Reply

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

chiudi il popup

ISCRIVITI ORA ALLA MIA NEWSLETTER!

Ricette, consigli, ebook gratuiti e molto altro!

Grazie per la tua iscrizione
 ne sono felice!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: