Home Antipasti Fiori di zucca in pastella

Fiori di zucca in pastella

di Sergio Maria Teutonico
zucchini

Fiori di zucca in pastella 
di Sergio Maria Teutonico
zucchini
I fiori di zucca sono squisiti in qualunque modo, da crudi a cotti, fritti, con o senza qualcosa dentro. Piccole foglie delicate e del colore del sole che io amo immergere in una soffice pastella che avvolga per bene il fiore subito prima di essere tuffato in olio bollente per diventare una pepita croccante di gusto.
Potrebbe sembrare strano mangiare i fiori di zucca in quanto tali piuttosto che il frutto vero e proprio della pianta, eppure lo facciamo con tantissimi altri vegetali come le cime di rapa, i carciofi e i broccoli… quindi arrotolate le maniche e sporcatevi le mani con queste delizie fritte!
 
Ingredienti:
Fiori di zucca/zucchina mondati e lavati
Olio per friggere
Ingredienti per la pastella:
2 Uova
Farina
Una tazzina di latte
Sale
Acqua gasata
 
Pulite, lavate e asciugate delicatamente i fiori che avete. Il pistillo intero deve essere rimosso perché rischia di rilasciare l’amaro in cottura.
In una ciotola capiente sbattete un paio d’uova e salatele, aggiungete una tazzina di latte e la farina fino a rendere la pastella bella densa.
A questo punto aggiungete dell’acqua gasata fino ad ottenere un composto liscio e un po’ appiccicoso: non deve essere troppo liquido.
Quando la vostra pastella sarà pronta mettete abbondante olio per friggere in una padella, passate i fiori nella pastella e metteteli nell’olio bollente.
Fateli dorare rigirandoli un paio di volte quindi scolateli su carta assorbente e serviteli caldi.
Sono ottimi per l’aperitivo o serviti come antipasto.
 
 
fried flowers
 

ALTRI ARTICOLI DA LEGGERE



Altri articoli interessanti:

0 commento

Avatar
David 23 Ottobre 2014 - 4:53 pm

A Roma si inserisce nel fiore della mozzarella ed un pezzetto di acciuga sotto sale o sottolio. A Napoli, che io sappia, mettono dentro della ricotta.

Reply
Avatar
Chiara 23 Ottobre 2014 - 5:15 pm

Ma io che il pistillo lo lascio faccio una bestialita’? Li faccio spesso in versione dolce e sentire l’amarognolo a me piace un sacco!

Reply
Avatar
Sergio Maria Teutonico 24 Ottobre 2014 - 8:14 am

Va tutto bene…. non sono queste le bestialità in cucina 🙂

Reply
Avatar
alessia 23 Ottobre 2014 - 6:36 pm

io li amo ricotta e salmone affumicato

Reply

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: