Crostoni con polpo alla Luciana

Crostoni con polpo alla Luciana
di Sergio Maria Teutonico

Potrebbe essere un piatto unico, potrebbe essere un abbondante antipasto o persino un delizioso secondo, perché no? Ciò che è certo è che con i crostoni con polpo alla Luciana non solo farete una splendida figura a tavola, ma avrete in fondo sporcato un solo tegame!!! Meglio di così! Il polpo alla Luciana è saporito, sugoso e si presta alla perfezione ad arricchire dei crostoni di pane o delle freselle, in base al vostro gusto.
Ingredienti:
polpo freschissimo
aglio
pomodori maturi (oppure pelati)
vino rosso
origano
Frutti di cappero
Pane con mollica compatta oppure freselle
crostoni-con-polpo-alla-luciana-4
Lavare il polpo e privarlo di interiora e rostro.
Batterlo leggermente con il dorso di un coltello e metterlo in un tegame con olio extravergine di oliva, aglio e un pochino di origano.
L’accortezza sta nel mettere il polpo a “testa” in giù, poiché la testa è spesso coriacea.
Ricoprire con pomodori maturi a pezzi, poco sale, ancora olio e una bicchierata di vino rosso.
Portare a cottura nel seguente modo: disponete un paio di fogli di carta da cucina a coprite il tegame (siate prudenti) su di essi poggerete il coperchio.
Questa operazione “sigillerà” il tegame consentendo una cottura ottimale.
Far cuocere per una quarantina di minuti a fuoco moderato senza mai scoperchiare (il difficile è questo).
Una volta passato il tempo spegnere il fuoco e lasciare intiepidire prima di servire.
Abbrustolite delle fette di pane tagliandolo non troppo sottile e versateci sopra il polpo affettato, alcuni frutti di cappero insieme al sugo e ad una spolverata di prezzemolo e pepe.
 

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI CUCINA

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

gratin-di-ricotta-radicchio-e-besciamella-alla-fontina-5

Gratin di ricotta, radicchio e besciamella alla fontina

alberelli-di-pasta-da-choux-con-crema-chantilly-e-cioccolato-3

Alberelli di pasta da choux con crema Chantilly e cioccolato