Coniglio ripieno in stile orvietano

Coniglio ripieno in stile orvietano

di Sergio Maria Teutonico

Il coniglio ripieno è un secondo di carne molto gustoso. Disossare un coniglio potrebbe essere una cosa non semplice ma facilmente risolvibile: chiedete al vostro macellaio di fiducia di disossarlo et voilà. La rolata di coniglio al forno è ideale da preparare anche il giorno prima e da scaldare quando serve. Ho voluto preparare questo coniglio ripieno con patate, barbabietole e pancetta. Dolce e saporito quanto basta per essere perfetto.

Ingredienti:

  • 1 coniglio intero
  • aglio
  • finocchietto fresco
  • patate
  • barbabietole
  • aceto di vino bianco
  • fette di pancetta dolce
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine di oliva
Coniglio ripieno in stile orvietano

Disossare il coniglio e lavarlo con cura.
Metterlo a marinare per alcune ore in acqua, aceto e erbe aromatiche a piacere.
Tagliare le patate in cubetti di mezzo centimetro di lato e fare la stessa cosa con le barbabietole.
Sciacquare patate e barbabietole in acqua fredda separatamente.
Dopo la marinatura asciugare bene il coniglio e farcirlo con il composto di verdure condito con finocchietto tritato, sale, aglio tritato e pepe.
Richiudere il coniglio così farcito arrotolandolo su se stesso cercando di ricomporlo.
condirlo appena con sale e pepe.
Avvolgerlo con fette di pancetta dolce, legarlo con spago da cucina e disporlo su di una teglia da forno appena unta.
Infornare a 180°C per 30 minuti circa, quindi aggiungere vino bianco a piacere e continuare la cottura per altri 40 minuti circa.
Una volta cotto toglietelo dalla teglia e lasciatelo intiepidire prima di affettarlo.
usate il fondo di cottura come salsa di accompagnamento.

ISCRIVITI AI CORSI NELLA MIA SCUOLA DI CUCINA!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

ricette con il baccalà

Ricette con il baccalà, eccovi ricette facili e buone da provare

zuppa di cipolle

Zuppa di cipolle gratinata con provola affumicata