Home Antipasti Cipolline in agrodolce classiche
scuola di cucina le cipolline in agrodolce

Cipolline in agrodolce classiche
di Sergio Maria Teutonico

Le cipolline in agrodolce sono un contorno splendido per un arrosto o un pesce al cartoccio ma sono ottime anche con un cous cous di pollo al curry, messe sopra con la salsa agrodolce che cola su tutto il cous cous (davvero deliziose). Spesso ci si concentra eccessivamente sulla portata principale dimenticando che, senza un buon contorno che la faccia risaltare, abbiamo solo sprecato tempo. Le cipolline in agrodolce piacciono a grandi e piccini, al palato sono un’esplosione di sapore e si abbinano facilmente a tutti i tipi di carni e verdure.
Non esistono dosi precise, andate a occhio, è una ricetta bella anche perché dovete osare con l’intuito.
scuola di cucina
Ingredienti:
cipolline borettane
zucchero
acqua
aceto
sale
olio extravergine di oliva
 
Pulire le cipolle, metterle in tegame e farle rosolare qualche minuto a fuoco vivo con pochissimo olio extravergine di oliva.
Aggiungere una bella spolverata di zucchero e subito dopo di aceto bianco.
Lasciare che l’aceto sfumi quindi aggiungere acqua tanta quanta ne occorre per ricoprire le cipolle.
Lasciare ora cuocere a fuoco vivace rimestando di tanto in tanto.
Quando l’acqua sarà evaporata, lo zucchero incomincerà a caramellarsi colorando le cipolle.
Non appena il fondo cottura sarà denso e marroncino allora le cipolle saranno cotte.
 

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI CUCINA

ALTRI ARTICOLI DA LEGGERE



Altri articoli interessanti:

0 commento

Avatar
lusaworks 18 Settembre 2015 - 6:16 pm

Ciao chef, c’è un modo per conservare in vasetto questa delizia ?

Reply
Avatar
Sergio Maria Teutonico 18 Settembre 2015 - 7:25 pm

in linea teorica si potrebbero anche conservare ma in tutta sincerità non l’ho mai fatto poichè sono delizie una tantum che andrebbero mangiate solo quando sono di stagione, fresche fresche. ci penso e ti dico come fare… ok?

Reply
Avatar
lusaworks 18 Settembre 2015 - 7:52 pm

grazie :)) attendo sul forum allora , smack

Reply
Avatar
Erika 19 Gennaio 2016 - 12:50 pm

Non ci vogliono pochi minuti per farle cuocere, ma direi un’oretta

Reply
Avatar
Sergio Maria Teutonico 22 Gennaio 2016 - 6:30 pm

un’ora è troppo… veniamoci incontro diciamo 35 minuti 😀

Reply

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: