Lo Chef Teutonico e le Ladies di Radio Capital presentano: il petto di tacchino ripieno!

Petto di tacchino ripieno
di Sergio Maria Teutonico
Il petto di tacchino ripieno ha molti ingredienti ma si prepara in un attimo e potete farlo mangiare anche ai bambini, sostituendo il Marsala con del semplicissimo brodo. Tra tutte le varie carni in circolazione, quella che è allo stesso tempo gustosa e leggera è la carne di tacchino.
Il petto di tacchino ripieno è una squisitezza che ho il piacere di raccontare, come ogni venerdì, alle mie Ladies di Radio Capital. Adorabile Betty, non volermene, ma questa è decisamente una ricetta livello Silvia!
petto di tacchino ripieno
Ingredienti:
1 petto di tacchino (due lobi)
100 g di porchetta
50 g di parmigiano
1 scalogno
la mollica di un panino ammorbidita nel latte
1 uovo
1 noce di burro
5g di Marsala
50 g di datteri secchi
50 g di fichi secchi o prugne secche
1 bicchiere di vino bianco
1 rametto di salvia
1 rametto di rosmarino
olio extravergine d’oliva
sale e pepe
Affettate lo scalogno e fatelo stufare dolcemente con una noce di burro, aggiungete la porchetta sminuzzata e sfumate con il marsala.
Spegnete e trasferite il tutto in una ciotola, unite la mollica ammorbidita, il parmigiano e l’uovo, amalgamate il tutto e regolate di sale.
Unite la frutta secca, profumate con il pepe e lavorate ancora.
Aprite a libro le due parti del petto di tacchino, salate e pepate e farcite con il composto preparato, unite i lembi e legate con dello spago da cucina.
Fate rosolare il petto di tacchino in una padella con una noce di burro e un filo d’olio, profumate con le erbe aromatiche e bagnate con il vino bianco.
Coprite e abbassate la fiamma in modo che la carne cuocia anche all’interno poi scoprite, alzate la fiamma e lasciate che il fondo si riduca.

ky_tacchino2.jpg

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

NDUNDERI AL LIMONE

N’dunderi al limone

Ciambelline di pasta choux