Home foodblog A Chef SMT piace il tuo foodblog: oggi vi presento Maria Antonietta!

A Chef SMT piace il tuo foodblog: oggi vi presento Maria Antonietta!

di Sergio Maria Teutonico
crsostini con salsiccia e pomodoro

A Chef SMT piace il tuo foodblog
di Sergio Maria Teutonico

Rieccoci a parlare di foodblog, appuntamento immancabile!
Oggi voglio raccontarvi di questa dolce donna d’altri tempi, una donna che fa un po’ la vita da super eroe, di giorno in carriera di “notte” artista. Sì perché il nostro personaggio con un foodblog di oggi è una pittrice, una scrittrice e anche una cuoca! Leggendo il suo blog ho molto apprezzato la cucina tradizionale del nostro paese e la ricerca di ingredienti freschi e di ottima qualità, ma non mi dilungo troppo perché voglio lasciare spazio per le parole di…
Maria Grazia di Il Pomodoro Rosso!
Il pomodoro rosso
Cucinare per le persone che ami e per gli amici è meraviglioso. Il cibo è vita, cucinato con passione diventa amore.
Sono nata a Roma nel maggio del 1956 e vivo a Grugliasco in provincia di Torino. Lavoro come tecnico amministrativo e adoro cucinare, dipingere, leggere e scrivere. La passione per la cucina è nata quando ero quasi adolescente ed è rimasta immutata.
Amo creare nuove ricette e difficilmente seguo quelle altrui senza personalizzarle. Sono una fervente sostenitrice dell’etica del cibo: molte delle mie
ricette sono dedicate allo smart cooking, ovvero alla cucina responsabile che combatte gli sprechi.
Crostini con Stracchino e salciccia-pomodoro

Quattro anni fa ho deciso di creare un foodblog con l’intento di tramandare qualcosa a mio figlio e agli altri e con la segreta speranza che i fast food non abbiano la meglio in futuro. Ritengo che la cucina italiana sia la migliore del mondo e mi adopero per farla conoscere.
trotacarpione
Collaboro come autrice di ricette e di editoriali con siti web dedicati alla cucina e con riviste cartacee.
Non ho un piatto preferito, perchè li preferisco tutti..ahahah ad esclusione del pesce crudo che proprio non riesco a mandar giù…
La ricetta che vi consiglio è:
IL CONIGLIO IN AGRODOLCE
Ingredienti per 4 persone:
1 coniglio da 1 kg circa tagliato a pezzi
10 cipollotti novelli medi
1 bicchiere d’ottimo aceto bianco
3 bicchieri di vino bianco (Vernaccia di San Giminiano )
30 g di amaretti piccoli secchi
2 limoni grandi (succo)
5 chiodi di garofano
2 cucchiai di zucchero
1 spicchio d’aglio
6 rametti di timo
20 g di burro
1 cucchiaio di senape
Olio d’oliva extravergine q.b.
Pepe q.b.
Sale q.b.
Procedimento
Lavate velocemente i pezzi di coniglio, metteteli in una ciotola con abbondante acqua fredda e il succo dei limoni. Lasciateli in ammollo per 10 minuti, poi scolateli e asciugateli bene.
Nel frattempo pulite i cipollotti eliminando le radici e parte del gambo (lasciatene circa 4 cm), lavateli e infilzatene metà con i chiodi di garofano (1 per cipollotto).
Mescolate 3 cucchiai d’olio in una ciotola, unite una macinata di pepe e massaggiate i pezzi di coniglio con l’emulsione ottenuta.
In una casseruola mettete un po’ d’olio, lo spicchio d’aglio e lasciatelo dorare per un minuto, toglietelo e aggiungete i pezzi di coniglio.
Fateli rosolare a fuoco vivo da ambo le parti per cinque minuti, spolverizzateli con lo zucchero, abbassate la fiamma e continuate a rosolarli, girandoli spesso, fino a che avranno preso una bella patina lucida (circa cinque minuti).
Aggiungete l’aceto, il vino bianco e 4 rametti di timo, portate a bollore e lasciate la fiamma alta per 3 minuti per far evaporare l’alcool
Abbassate la fiamma, salate e aggiungete i cipollotti, coprite e proseguite la cottura per circa un’ora a fuoco bassissimo, voltando delicatamente un paio di volte sia i pezzi di coniglio che i cipollotti.
Sbriciolate gli amaretti finemente (io uso il tritatutto), uniteli al burro ammorbidito e al cucchiaio di senape e amalgamate bene fino a formare una crema.
A cottura ultimata togliete i pezzi di coniglio e i cipollotti e sistemateli in un piatto al caldo, filtrate il fondo di cottura, rimettetelo sul fuoco e unite la crema d’amaretti e senape, mescolate bene per amalgamare e addensare il sugo (un minuto).
Versate il fondo su di un piatto di portata, adagiatevi sopra i pezzi di coniglio, i cipollotti, i rametti di timo rimasti tagliati a ciuffetti. Guarnite con qualche amaretto intero e servite subito.
E… buon appetito!
coniglioagrodolce
Cara Maria Grazie, il pesce crudo è una moda del momento, non a tutti piace! Ma a noi piaci tu, con la tua genuinità e le tue ricette ricche di sapori italiani. È stato per me un piacere leggerti, continuerò a seguirti.
E voi, cari amici e care amiche, continuate a seguire CiboVino per sapere se i prossimi di cui parlerò sarete voi!

ALTRI ARTICOLI DA LEGGERE



Altri articoli interessanti:

2 commenti

Avatar
Maria Antonietta Grassi 28 Novembre 2014 - 10:24 am

Grazie infinite per l’articolo! Maria Antonietta

Reply
Avatar
Sergio Maria Teutonico 29 Novembre 2014 - 1:02 pm

Grazie a te!!!!!

Reply

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

chiudi il popup

ISCRIVITI ORA ALLA MIA NEWSLETTER!

Ricette, consigli, ebook gratuiti e molto altro!

Grazie per la tua iscrizione
 ne sono felice!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: