Carciofi alla romana

Carciofi alla romana
di Sergio Maria Teutonico

Un classico della tradizione italiana, un piatto di una golosità che è famosa in tutto il mondo, una preparazione fatta di antichità, condimenti poveri e pazienza. Le nonne preparavano i carciofi alla romana molto spesso, e in ogni paese d’Italia troverete una ricetta diversa, ma sempre squisita. Oggi sono pochi quelli che hanno la pazienza di pulire i carciofi per il pranzo, neanche dovessero scalare una montagna (e magari quello invece lo fanno!!!) e non sanno che si perdono! Sono morbidi, profumato, gustosi e ricchi di sapore e se ne fate molti e li accompagnate con delle fette di ottimo pane, vedrete che prelibatezza. Oggi vi spiego come preparare i carciofi alla romana classici!
Ingredienti:
8 Carciofi teneri e possibilmente cimaroli
Prezzemolo Fresco
Mentuccia
2 Spicchi Aglio
pane grattugiato
Olio extravergine di oliva
200 g vino bianco
1 limone
Sale
Pepe
CARCIOFI ALLA ROMANA 5
Mondate i carciofi privandoli delle foglie esterne, fino ad arrivare alle foglie più chiare e tagliate le punte dure.
Tagliate i gambi, lasciandone un pezzetto attaccato al carciofo di almeno 5 cm.
Posate i carciofi in una terrina con acqua fredda e succo di limone spremuto, affinché non diventino scuri.
Tritate il prezzemolo, la menta, l’aglio ed uniteli al sale, al pepe e a mezzo bicchiere di olio e a una presa di pane grattugiato.
Aprite i carciofi, batteteli su un piano e riempiteli con un po’ del composto aromatico, salateli appena.
Sistemate i carciofi capovolti e molto stretti tra loro in un tegame a bordi alti, in modo da farli cuocere con il gambo rivolto in su.
Versatevi olio e vino fino a coprire metà del carciofo e tanta acqua da ricoprirli fino al gambo.
Lasciate cuocere a fuoco lento, fino alla completa evaporazione dell’acqua.

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI CUCINA

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

FROLLINI AL BURRO E SUCCO DI MIRTILLI 8

Frollini al burro e succo di mirtilli

CONI DI PANE CON GAMBERETTI

Coni di pane con gamberetti, zenzero e paprika dolce