Burro di arachidi homemade!

Come fare in casa il burro di arachidi

di Sergio Maria Teutonico

Questo è un  ingrediente immancabile in ogni cucina statunitense che si rispetti, stiamo parlando del burro di arachidi.

La sua nascita è incerta e discussa, pare provenga da un farmacista che creò questa pasta per sostituirla alle proteine della carne.

Ai tempi attuali poco importa da dove nasce, importa il gusto e il piacere che il burro di arachidi regala.

In America lo usano moltissimo come crema spalmabile sul pane in cassetta, che viene poi coperto da un’altra fetta di pane dove è stata spalmata della marmellata solitamente rossa, quindi di ciliegie o fragole o lamponi o mirtilli, insomma un frutto un po’ acido ma dolce.

A me piace ogni tanto, non è tra gli ingredienti di cui non posso fare  meno nella mia cucina ma quando mi occorre per qualche dolce allora preparo questo impasto che ha un sapore davvero buono e che soddisfa a pieno le mie esigenze di preparazione.

Preparare il burro di arachidi casalingo è molto facile, basta avere un pochino di pazienza e frullare gli ingredienti per 15/20 minuti; nulla di più semplice, serve solo avere un buon mixer. Se poi lo volete ancora più setoso dovrete passarlo al setaccio.

Ingredienti:
500 g di arachidi crude
20 g di zucchero di canna
30 g di miele di millefiori
50 g di olio di extravergine d’oliva
10 g sale

Private le arachidi dalla buccia esterna, disponetele sulla placca e tostatele in forno a 200° per 7 minuti circa.

Privatele ora della pellicina e lasciatele raffreddare.

Raccogliete le arachidi nel mixer, aggiungete lo zucchero e il miele e frullare il tutto.

Unite l’olio e il sale, frullate ancora fino a ottenere un composto soffice e cremoso.

Versate la crema ottenuta in piccoli barattoli di vetro con chiusura ermetica.

Conservate in frigorifero.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

crepe di albumi

Crêpes di albumi all’ananas

maltagliati alle mele

Maltagliati alla mela e maiale