Arroz de Polvo dello Chef – Riso con il polpo

Arroz de Polvo dello Chef – Riso con il polpo
di Sergio Maria Teutonico

L’arroz de polvo, ossia il riso al polpo, è una ricetta tipica del Portogallo. I portoghesi non cucinano il riso come noi, non lo mantecano e non lo fanno “all’onda” ma lo lasciano più liquido, quasi come fosse una minestra di riso. A me l’arroz de polvo piace sia nella sua versione originale sia in quelle rivisitate, come la ricetta che vi propongo oggi. Ho preparato questa sorta di risotto al polpo con il riso venere e il sugo più cremoso e simile ai nostri risotti di pesce.
Come sempre, cari amici, ricordate che il segreto per un buon piatto di pesce è un buon pesce. Chiedete sempre al vostro pescivendolo di fiducia di fornirvi un polpo di ottima qualità così anche il vostro arroz de polvo sarà eccellente. Potete preparare il vostro riso al polpo aggiungendo gli ingredienti che più vi piacciono. Erba cipollina invece del prezzemolo? Perché no.

Ingredienti per l’arroz de polvo

  • 1,5 kg di polpo
  • 2 dl di vino rosso
  • 150 g di cipolla
  • 1,5 dl di olio d’oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • 350 g di pomodori freschi
  • 1 peperone verde
  • 320 grammi di riso Venere a cottura veloce
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • peperoncino
  • sale
ARROZ DE POLVO- riso con il polpo

Lavate e pulite il polpo, quindi tagliatelo a pezzi.

Tritate la cipolla e l’aglio e riducete a cubetti il pomodoro.

Prendete una casseruola capiente, aggiungete olio extravergine di oliva e rosolateci la cipolla e l’aglio.

Una volta imbionditi, unite il peperone verde a pezzetti e il pomodoro.

Dopo un paio di minuti a fuoco vivace aggiungete il polpo.

Ora sfumate con il vino e la stessa quantità di acqua.

Fate cuocere per una trentina di minuti.

Una volta cotto il polpo aggiungete il riso e fate cuocere per altri 15 minuti.

Regolate di sale, pepe e anche di peperoncino.

Servite con prezzemolo tritato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

Gnudi di ricotta e spinaci con burro e salvia

Gnudi di ricotta e spinaci con burro e salvia

Polpette di melanzane, un secondo vegetariano