APRIRE UNA SCUOLA DI CUCINA:
COME TRASFORMARE IN IMPRESA LA TUA PASSIONE

Aprire una scuola di cucina è il sogno di molte persone che sentono di poter trasmettere la propria passione agli altri attraverso l’insegnamento.

Da diversi anni, è un fatto ormai assodato, la cucina è diventata un importante giro di affari non solo per la produzione alimentare ma anche per la formazione e l’organizzazione di corsi di cucina.

Basti pensare a quanti programmi televisivi parlano di cucina e la TV, questo lo sappiamo tutti, cavalca le tendenze e le mode meglio di ogni altro.

Il desiderio di tante persone di mangiare al meglio e di essere in grado di preparare in maniera perfetta quello che si mette nel proprio piatto esercita un ruolo ugualmente importante nel desiderio di seguire corsi di cucina e corsi di pasticceria.

Sarebbe un peccato non cavalcare questa opportunità e perdere l’occasione di aprire una scuola di cucina proprio ora che il mercato le apprezza moltissimo.

IL VANTAGGIO DI APRIRE UNA Scuola di cucina?

La spiegazione è semplice ma non è affatto banale: vi è un divario significativo tra la grande domanda del pubblico e la limitata disponibilità dell’offerta di formazione amatoriale e professionale in cucina.

Una scuola di cucina rende possibile una gestione molto meno onerosa rispetto a un ristorante perché avviene con una pianificazione a lungo temine, con menu prestabiliti, calendari di lezioni organizzati e quasi sempre si lavora sul venduto perché i corsi si pagano in anticipo.

Tuttavia sarà anche fondamentale investire in attrezzature di cucina di alto livello e qualità che, essendo sempre di fascia alta, avranno un impatto importante circa l’ organizzazione del lavoro.

I margini sono comunque significativi e l’apertura di una scuola di cucina è un’opportunità imprenditoriale che ha un grande valore di monetizzazione.

come aprire una scuola di cucina
QUANTO COSTA APRIRE UNA Scuola di cucina?
QUANTO COSTA APRIRE UNA SCUOLA DI CUCINA

L’investimento medio è parecchio variabile, tra i 60 e i 300 mila Euro: dipende dal concept da sviluppare e dalla location scelta, dalle attrezzature e dal numero di corsisti che si vuole gestire oltre che dalla tipologia di servizi che si vogliono offrire al mercato.

Il franchising è una soluzione intermedia perché molti aspetti legati all’organizzazione e alle scelte non sono affidati solo al nostro discrimine ma sono affiancati dalla scuola a cui ci si affilia.

QUALE ESPERIENZA PROFESSIONALE SERVE PER APRIRE UNA SCUOLA DI CUCINA?

Non ci sono requisiti professionali specifici per aprire una scuola di cucina ma è ovvio che si dovrà avere per incominciare una buona cultura gastronomica oltre che avere il senso della divulgazione e della comunicazione.

Nel caso del franchising vi è una parte importante legata alla propria formazione oltre che alla formazione dei collaboratori che lavoreranno nella scuola i cucina.

È anche necessario avere una certa attitudine imprenditoriale poiché si dovrà avere a che fare con il pubblico e la comunicazione è fondamentale, a volte persino superiore, rispetto alla bravura gastronomica di chi apre una scuola di cucina.

Affidatevi alla mia consulenza esperta perché sono un professionista del settore e con il mio successo imprenditoriale posso offrirvi le massime garanzie di risultati validi in tempi ragionevoli.

APRIRE LA TUA SCUOLA DI CUCINA
FISSA UN APPUNTAMENTO CON ME E PARLIAMO DEL TUO PROGETTO

“La mia consulenza ti mostra dove migliorare e in che modo farlo”

La Palestra del Cibo
Corso Regina Margherita 151 TORINO
+39 011 0266397
chef@sergiomariateutonico.it

Torna su
Close
Scegli tra i Tags
Scegli per Autore
Non perdiamoci di vista...

Le mie migliori ricette nella tua casella di posta!

SEGUI I MIEI CORSI ONLINE!
GRATIS

Tutti i miei corsi di cucina online sono pieni di informazioni preziose e hanno caratteristiche che sono certo apprezzerai!