Angolotti al plin con fonduta e tartufo nero

Agnolotti al plin ripieni di fonduta con tartufo
di Sergio Maria Teutonico

Attraversando il mare di libagioni delle festività natalizie e di fine anno, molti di voi mi hanno scritto chiedendomi una ricetta che abbia caratteristiche tradizionali ma con un pizzico di nuovo.
Ebbene, vista la vostra curiosità circa gli agnolotti al “plin” ve ne ho preparato una versione golosissima con un ripieno di fonduta e conditi con del tartufo nero.

Plin, in molte zone del Piemonte significa “pizzico” ed è proprio la caratteristica di questi piccoli e raffinati agnolotti.

Prepararli richiede pazienza ma il risultato vale gli sforzi.
Il ripieno tradizionale vede l’utilizzo di diversi tipi di carni e verdure.

Ho cercato di semplificare al massimo il ripieno per lasciare spazio alla tecnica di realizzazione degli agnolotti.
Spero vi piacciano. 

Ingredienti:
500 g farina 00
4 uova
q.b. Sale
q.b tartufo nero.
q.b. Burro
200 g fonduta

disponete la farina a fontana, aggiungeteci il sale e le uova.
Incominciate ad impastare con energia ottenendo una massa liscia che lascerete riposare per un’ora coprendola con un canovaccio pulito.
Ottenete delle sfoglie sottili dalla pasta.
Aiutandovi con una sacca da pasticcere disponete il ripieno su ogni striscia.
Ripiegate a metà per il lungo la sfoglia facendola aderire perfettamente.

Con i pollici e gli indici pizzicate la pasta formando i tradizionali plin che separerete con una rotella taglia pasta rigata.

Sbollentate i plin in abbondante acqua salata.
Saltateli in pochissimo burro e conditeli con lamelle di tartufo a vostro piacere.
Servite immediatamente.

Per preparare la fonduta fate così: 

tagliate la fontina a pezzetti e lasciatela riposare a bagno nel latte per alcune ore.

Ponete la fontina a bagno maria e fatela sciogliere senza mai far bollire l’acqua.

Una volta che il formaggio sarà sciolto unite i tuorli d’uovo uno alla volta e mescolate ottenendo una salsa liscia e profumata che lascerete freddare.

La salsa indurita sarà il perfetto ripieno dei plin.

1 stendere il ripieno
1 stendere il ripieno
2 ripiegare la sfoglia
2 ripiegare la sfoglia
3 ripiegare la sfoglia
3 ripiegare la sfoglia
4 sovrapporre i lembi di sfoglia
4 sovrapporre i lembi di sfoglia
5 premere leggermente la sfoglia
5 premere leggermente la sfoglia
6 sgillare con cura la sfoglia e il ripieno
6 sgillare con cura la sfoglia e il ripieno
7 pizzicare gli agnolotti con le dita
7 pizzicare gli agnolotti con le dita
8 la sfoglia pizzicata a formare il plin
8 la sfoglia pizzicata a formare il plin
9 la sfoglia va tagliata come nella foto, non sbagliate verso
9 la sfoglia va tagliata come nella foto, non sbagliate verso
11 la sfoglia precisione nel taglio
11 la sfoglia precisione nel taglio
12 gli agnolotti finiti
12 gli agnolotti finiti

Agnolotti del plin con tartufo nero ripieni di fonduta
Agnolotti del plin con tartufo nero ripieni di fonduta

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricamento in corso …

0

Scritto da Sergio Maria Teutonico

Classe
1971, Consulente per la ristorazione, Executive Chef, Sommelier
professionista, esperto di analisi organolettica e scrittore di
successo.
E' nato a Milano nel 1971, città che lo ha visto muovere i suoi primi
passi in ambito enogastronomico.
Insegna nella sua scuola di cucina a Torino "La Palestra del Cibo" e negli
anni è stato protagonista di molti fortunati programmi televisivi tra
cui "Chef per un giorno" e "Colto e mangiato".

sandiwch di panettone

Lo Chef Teutonico e le Ladies di Radio Capital presentano: sandwich di panettone al pollo!

ricette pomelo

Lo Chef Teutonico e le Ladies di Radio Capital presentano: frullato di pomelo, carota e zenzero